Vai al contenuto principale

Notizie

L’Italia è uno dei primi Paesi al mondo a siglare con Amazon un protocollo di intesa per rafforzare la tutela contro la contraffazione dei prodotti agroalimentari e vitivinicoli italiani, contraddistinti dalla certificazione DOP e IGP.

L’etichettatura di origine e nutrizionale anche nei…

L'Oktoberfest è ormai celebrata ovunque in Europa. Questo diventerà più difficile in futuro, dato che nel settembre 2021 l'Ufficio dell’UE per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) ha accolto la domanda della città di Monaco di Baviera di registrare "Oktoberfest" come marchio protetto. Secondo il…

La nuova musica per il loop d'attesa dello studio legale è stata appositamente composta e incisa dal noto pianista francofortese Markus Neumeyer; mentre il primo loop recita l'originale "Schumann, Von fremden Ländern und Menschen" (Di terre e popoli stranieri),  nel secondo loop si intreccia con la…

03/03/2022

Il 1° gennaio 2022 entrerà in vigore in Germania la legge sulla due diligence dei fornitori (Lieferkettensorgfaltspflichtengesetz). La legge è volta a prevenire e contrastare il lavoro minorile, il lavoro forzato, la discriminazione e gli standard di sicurezza inadeguati lungo la catena di…

01/03/2022

La disinformazione della popolazione – che ha più successo in Germania che in Italia – è alimentata dai social media. Ma ecco un utile contributo di You- Tube:


YouTube, stando a quanto affermato da YouTube stesso, ha cancellato più di 1 milione (!) di video contenenti false informazioni sul…

23/02/2022

La Corte d’Appello di Braunschweig tratterà  il 22.2.2022 (speriamo che la data porti fortuna la class action dei consumatori italiani contro Volkswagen. Finora, solo i consumatori tedeschi hanno beneficiato della proposta di accordo della Volkswagen. Il Centro Consumatori di Bolzano denuncia…

17/02/2022

Voci, teorie di cospirazione, leggende metropolitane; soprattutto nell'epoca del C19 e dei social media, ce ne potremmo occupare tutto il giorno. Il basso livello di istruzione di coloro che diffondono tali "dicerie" è spesso sorprendente, e ci si sente quindi anche poco ricettivi in merito.


Ben…

16/02/2022

La digitalizzazione in Italia sta procedendo. Dal 15.11.2021, i cittadini registrati in Italia potranno accedere online a vari certificati dei registri civili. Il servizio è gratuito e richiede una registrazione preventiva presso l'ente di certificazione statale ("identità digitale").

14/02/2022

Come già previsto dalla legge 157/2019, un limite di contanti di 999 euro sarà applicato in Italia dal 1° gennaio 2022. Tutti i flussi di cassa superiori a questo importo devono essere tracciabili, cioè di solito eseguiti tramite bonifici bancari. Sarà ancora possibile fare un prelievo in contanti…

08/02/2022

La procedura per la composizione negoziata della crisi, introdotta dalla recente normativa D.L. 118/2021 in combinazione con il Decreto dirigenziale del 28 settembre 2021, è uno strumento nuovo, negoziale e stragiudiziale, finalizzato a portare al risanamento le imprese commerciali o agricole che si…

Lettere ai clienti attuali

Lettera ai clienti 51

All'ultimo minuto, siamo in grado di segnalare che la grande riforma della procedura civile italiana è stata approvata dalla Camera dei Deputati il 25 novembre 2021. In parte le è stata d'ispirazione la procedura civile tedesca (vedi sotto, Notizie dall'Italia). In parte, ci sono molti approcci innovativi che hanno lo scopo di alleggerire il carico di lavoro dei giudici e che potrebbero essere un modello anche per la Germania, come la mediazione extragiudiziale obbligatoria in molti settori del diritto. L'obiettivo principale è quello di ridurre significativamente la durata del contenzioso. In Italia, una causa civile nel 2018 durava in media ben 7,3 anni (2656 giorni); il ministero spera in una riduzione circa del 40%; sarebbero allora ancora 1593 giorni per la definizione di una causa civile.

Download PDF — 1,019 KB

Lettere ai clienti 50

Difficile, sempre più difficile! Quando è uscita la prima Lettera ai clienti, il mondo sembrava più sano e la giustizia più tranquilla. Oggi la terra è surriscaldata e la giustizia scoppia: sia in Germania (corte costituzionale) che nei Paesi Bassi (Corte distrettuale dell’Aia) l’esecutivo è stato condannato ad agire. Non è un buon segno se noi giuristi (!) siamo chiamati a salvare il mondo. Comunque, sia quel che sia, noi siamo pronti …

Download PDF — 479 KB

Lettere ai clienti 49

L’obiettivo ambizioso di questa lettera ai clienti era di riuscire a non nominare neanche una volta il Corona Virus o COVID 19. Non ci siamo riusciti, in quanto attualmente alcuni settori del diritto, come il diritto delle assicurazioni o di famiglia, sono dominati dal C19. La pandemia verrà ben presto superata e ci interroghiamo sulle conseguenze a lungo termine. Temiamo un mondo in cui tutto avverrà sul divano. Il Boom di Amazon comporterà la desertificazione delle città... ma siamo ottimisti, alla fine della pandemia tutte le persone usciranno in strada, ripopoleranno le città e acquisteranno non più online, ma di persona. E così sia!

Download PDF — 1 MB

Lettere ai clienti 48

A Federico il Grande sarebbe piaciuta molto la Legal Tech (si vedano le Informazioni per i colleghi, p.6). Era scettico rispetto a qualsiasi decisione giudiziale discrezionale. Nel suo codice legislativo, con più di 29.000 articoli, tutto doveva essere disciplinato in modo esaustivo e risultare direttamente dalla legge. Con un tale database si dovrebbe poter risolvere ogni caso in modo automatico.

Covid 19 ha dimostrato che può verificarsi sempre qualcosa di assolutamente nuovo che non può essere regolato in precedenza. Non è la pandemia in sé ad essere nuova, ma la reazione positiva dello Stato. In passato, anche negli ultimi anni cinquanta con l’asiatica, la gente semplicemente moriva, la maggior parte di loro in casa. Quindi cerchiamo di essere soddisfatti di vivere nella nostra epoca e di affrontare in modo creativo i problemi legali che sorgono con genuino buon senso (Human Tech)!

Download PDF — 1,012 KB

Lettere ai clienti 47

Quest’anno si festeggiano i settant’anni della Costituzione tedesca. Art 1: „La dignità dell’uomo è intangibile.” Nell’era di internet tale disposizione è più attuale che mai, sia in Italia che in Germania. Il Tribunale di Berlino ha ritenuto giustificato in base alla libertà di pensiero e espressione il fatto che una benemerita rappresentante del mondo politico tedesco sia stata ricoperta dagli insulti più perfidi che si possano immaginare per una donna. Contemporaneamente, l’ex ministro degli interni italiano è tutt’altro che sobrio nella scelta degli aggettivi attribuiti ai membri del nuovo governo. Nei film degli anni 50 si tappavano le orecchie ai bambini durante le raffiche di bestemmie. I membri della redazione della lettera ai clienti, non più giovanissimi, iniziano a soffrire di nostalgia.

Download PDF — 561 KB