Vai al contenuto principale

Notizie

Chi di voi non ha mai acquistato una confezione di Toblerone? È un tipo di cioccolato che ho sempre trovato particolarmente affascinante. Ha una confezione caratteristica a forma di prisma, il cioccolato ha una forma piramidale che richiama le montagne svizzere. In una sola confezione di Toblerone…

La Corte di Cassazione, con Ordinanza n. 20800/2023 del 18/07/2023 (n. 20800/2023), ha chiarito il valore da attribuire all’elemento soggettivo nella quantificazione del danno risarcibile dal contraffattore. L’assenza di colpevolezza è stata ritenuta dalla Corte irrilevante ai fini del calcolo.

Recentemente il Copyright Office degli Stati Uniti ha respinto la richiesta di registrazione presentata dall’artista Jason Allen che chiedeva il riconoscimento del diritto d’autore di una immagine generata dall’intelligenza artificiale, che aveva vinto un premio al contest Colorado State Fair.

Quanti diritti di proprietà industriale e intellettuale si possono "nascondere” dentro un’automobile?

Pensiamo ai numerosi brevetti, partendo dalle parti meccaniche del motore, passando per il sedile riscaldato o anche i sensori angolo ceco. Al design per l’aspetto estetico anche solo di un…

Abbiamo sentito parlare tanto in questi ultimi anni di Metaverso, ma che cos’è?

La parola Metaverso è un termine che è stato coniato da Neal Stephenson in un romanzo del 1992, che indicava uno spazio tridimensionale all’interno del quale le persone fisiche potevano muoversi, condividere esperienze…

Dopo una lunga lotta, cambi di proprietà della pizzeria e diversi gradi di giudizio, finalmente giustizia è stata fatta! (Commento a sentenza della Corte d’Appello di Francoforte sul Meno – Az. 6 U 211/20)

Secondo l'art. 15 del GDPR, ogni persona interessata può chiedere informazioni all'azienda con la quale è in contatto per sapere se i dati personali che la riguardano sono lì trattati; se sono trattati, la persona interessata ha anche il diritto di essere informata e anche di ricevere una copia di…

11/12/2021

Uno studio di "Lobby Control e.V.” ha rivelato che Goggle, Facebook & Co spendono più soldi di tutti gli altri settori industriali per il lobbismo. L'industria tecnologica spende 32 milioni di euro all'anno per cercare di influenzare le autorità decisorie a Bruxelles. Al primo posto c'è Google con…

03/10/2021

La prassi di controllo molto permissiva delle autorità irlandesi per la protezione dei dati nei confronti delle società americane è una spina nel fianco per molti stati membri dell'UE. L'European Data Protection Board ha esortato gli irlandesi a rafforzare il loro controllo e, in particolare, ha…

02/09/2021

La pandemia ha favorito molto lo svolgimento delle udienze in videoconferenza. In Germania si era provveduto a modificare la norma di cui al § 128a ZPO (codice di procedura civile tedesca), per effetto della quale ora il giudice può decidere di adottare la videoconferenza anche in assenza di…

29/07/2021

Lettere ai clienti attuali

Lettera ai clienti 55

"Germania, buco da 60 miliardi, perché Berlino può crollare" titolavano i giornali italiani, con malcelata soddisfazione per le difficoltà altrui, dopo la sentenza della Corte costituzionale federale tedesca (sentenza del 15 novembre 2023 BvF 1/22). Tappare i buchi è una delle competenze specifiche dell'Italia, hanno pensato in molti e hanno offerto il loro aiuto. Tuttavia, possiamo riferire dal cuore della Germania e dalla sua capitale effettiva, Francoforte sul Meno: qui non sta crollando proprio nulla. Ci chiediamo solo dove troveranno i soldi per pagare i giudici e i pubblici ministeri tedeschi in modo adeguato e, soprattutto, in linea con gli standard europei (si veda il Barometro della Giustizia, alla voce "Novità dalla Germania"). L'Italia non si fa problemi e paga gli stipendi più elevati. Quali conclusioni si possono trarre sul funzionamento della giustizia civile e penale ? (… continua …)

Download PDF — 596 KB

Lettera ai clienti 54

Nel Medioevo l'intelligenza naturale era in parte bandita e perseguita. L'autorità italiana garante per la privacy ha seguito questo esempio nel marzo 2023 e ha intanto bloccato Chat GPT. È risaputo che il divieto dell'intelligenza non ha funzionato neanche nel Medioevo e ora l'intelligenza artificiale è ovunque, facilitando il lavoro di molti e diffondendo, tuttavia, un malessere generale - e a ragione. Ma forse è davvero solo un nuovo strumento che dipende dall'utente. Auguriamo a tutti gli utenti un approccio pacifico e responsabile!

Download PDF — 636 KB

Lettera ai clienti 53

La Germania e l'Italia si sono sempre fecondate e completate a vicenda nello sviluppo del diritto e non sembra che questo sia destinato a cambiare nel prossimo futuro. Si tratta di un'interessante competizione tra i due ordinamenti giuridici in alcune aree del diritto per la quale esiste un arbitro in Lussemburgo da 70 anni: La Corte di giustizia europea. Ecco un esempio:

All'epoca dei nostri nonni, solo il Tristo Mietitore poteva porre fine a un matrimonio italiano. Divorzio all'italiana" (vedi anche il film con Stefania Sandrelli e Marcello Mastroianni) non significava un procedimento formale, ma puro spargimento di sangue. Molte coppie italiane che volevano divorziare guardavano con invidia alla Germania.

Oggi è il contrario. Chi è intenzionato a divorziare in Italia non deve nemmeno rivolgersi a un giudice; l'ufficiale di stato civile è perfettamente sufficiente, e il loro "divorzio leggero" deve ora essere riconosciuto al maschile dallo Stato tedesco (cfr. sentenza della Corte di Giustizia del 15.11.2022, causa C-646-20).

Tuttavia: per le festività natalizie non auguriamo né agli italiani, né ai tedeschi e certamente non alle coppie miste di pensared a un divorzio: Rimanete uniti!!!

Download PDF — 2 MB

Lettera ai clienti 52

In Italia si sta ancora cercando il modo di far fronte alla crisi energetica; in Germania sono già state realizzate due idee originali. In primo luogo, la tassa sul carburante è stata temporaneamente ridotta di 0,30 euro al litro di benzina per alleviare i consumatori dal rapido aumento del prezzo della benzina.Tuttavia, non è stato introdotto un sistema di voucher che sarebbe andato direttamente a beneficio del consumatore, ma piuttosto ridotto l'onere fiscale delle società produttrici di oli minerali nell'ingenua speranza che queste ultime trasferissero la riduzione delle imposte al consumatore. I prezzi della benzina non sono invece diminuiti in modo significativo, viceversa i profitti delle società petrolifere aumentano notevolmente. Raramente governo e opposizione si sono trovati d'accordo come sul fallimento di questo tentativo. La seconda idea interessante è l'introduzione di un biglietto mensile di 9 euro per tutti, con il quale si potrà utilizzare tutto il traffico ferroviario della Repubblica Federale, ad eccezione dei treni veloci. Sono già stati venduti oltre 7 milioni di biglietti. Resta da vedere se questo sarà un vero primo passo dal trasporto individuale al trasporto pubblico. L'esperimento è inizialmente limitato a 3 mesi.

Download PDF — 569 KB

Lettera ai clienti 51

All'ultimo minuto, siamo in grado di segnalare che la grande riforma della procedura civile italiana è stata approvata dalla Camera dei Deputati il 25 novembre 2021. In parte le è stata d'ispirazione la procedura civile tedesca (vedi sotto, Notizie dall'Italia). In parte, ci sono molti approcci innovativi che hanno lo scopo di alleggerire il carico di lavoro dei giudici e che potrebbero essere un modello anche per la Germania, come la mediazione extragiudiziale obbligatoria in molti settori del diritto. L'obiettivo principale è quello di ridurre significativamente la durata del contenzioso. In Italia, una causa civile nel 2018 durava in media ben 7,3 anni (2656 giorni); il ministero spera in una riduzione circa del 40%; sarebbero allora ancora 1593 giorni per la definizione di una causa civile.

Download PDF — 1,019 KB

Lettere ai clienti 50

Difficile, sempre più difficile! Quando è uscita la prima Lettera ai clienti, il mondo sembrava più sano e la giustizia più tranquilla. Oggi la terra è surriscaldata e la giustizia scoppia: sia in Germania (corte costituzionale) che nei Paesi Bassi (Corte distrettuale dell’Aia) l’esecutivo è stato condannato ad agire. Non è un buon segno se noi giuristi (!) siamo chiamati a salvare il mondo. Comunque, sia quel che sia, noi siamo pronti …

Download PDF — 479 KB

Lettere ai clienti 49

L’obiettivo ambizioso di questa lettera ai clienti era di riuscire a non nominare neanche una volta il Corona Virus o COVID 19. Non ci siamo riusciti, in quanto attualmente alcuni settori del diritto, come il diritto delle assicurazioni o di famiglia, sono dominati dal C19. La pandemia verrà ben presto superata e ci interroghiamo sulle conseguenze a lungo termine. Temiamo un mondo in cui tutto avverrà sul divano. Il Boom di Amazon comporterà la desertificazione delle città... ma siamo ottimisti, alla fine della pandemia tutte le persone usciranno in strada, ripopoleranno le città e acquisteranno non più online, ma di persona. E così sia!

Download PDF — 1 MB

Lettere ai clienti 48

A Federico il Grande sarebbe piaciuta molto la Legal Tech (si vedano le Informazioni per i colleghi, p.6). Era scettico rispetto a qualsiasi decisione giudiziale discrezionale. Nel suo codice legislativo, con più di 29.000 articoli, tutto doveva essere disciplinato in modo esaustivo e risultare direttamente dalla legge. Con un tale database si dovrebbe poter risolvere ogni caso in modo automatico.

Covid 19 ha dimostrato che può verificarsi sempre qualcosa di assolutamente nuovo che non può essere regolato in precedenza. Non è la pandemia in sé ad essere nuova, ma la reazione positiva dello Stato. In passato, anche negli ultimi anni cinquanta con l’asiatica, la gente semplicemente moriva, la maggior parte di loro in casa. Quindi cerchiamo di essere soddisfatti di vivere nella nostra epoca e di affrontare in modo creativo i problemi legali che sorgono con genuino buon senso (Human Tech)!

Download PDF — 1,012 KB

Lettere ai clienti 47

Quest’anno si festeggiano i settant’anni della Costituzione tedesca. Art 1: „La dignità dell’uomo è intangibile.” Nell’era di internet tale disposizione è più attuale che mai, sia in Italia che in Germania. Il Tribunale di Berlino ha ritenuto giustificato in base alla libertà di pensiero e espressione il fatto che una benemerita rappresentante del mondo politico tedesco sia stata ricoperta dagli insulti più perfidi che si possano immaginare per una donna. Contemporaneamente, l’ex ministro degli interni italiano è tutt’altro che sobrio nella scelta degli aggettivi attribuiti ai membri del nuovo governo. Nei film degli anni 50 si tappavano le orecchie ai bambini durante le raffiche di bestemmie. I membri della redazione della lettera ai clienti, non più giovanissimi, iniziano a soffrire di nostalgia.

Download PDF — 561 KB