Vai al contenuto principale

Notizie

Il 10 maggio 2022 è stata emanata la versione finale del nuovo Regolamento UE n. 720/2022 in materia di Accordi Verticali (detto anche “Vertical Block Exemption Regulations”) che entrerà in vigore a partire dal 1 giugno 2022. Pubblichiamo il testo finale del Regolamento e le Linee guida della…

La Corte d'appello di Monaco ha chiarito nella sua decisione del 19 gennaio 2022 (RG 7 U 3250/20) che, a differenza di una società in nome collettivo (OHG), non è ammissibile un’azione di esclusione del socio di una società semplice tedesca (GbR) ai sensi del § 140 HGB (codice commerciale tedesco).…

Al termine di un contratto di agenzia regolato dalla legge tedesca, l’agente di commercio usualmente esige che il preponente gli fornisca il rendiconto contabile a cui ha diritto ai sensi del § 87c, comma 2 del Codice commerciale tedesco (HGB), onde verificare la correttezza e la completezza delle…

A causa dell’ampio divieto del gioco d'azzardo online in Germania, i giocatori potrebbero avere diritto al rimborso delle somme giocate nei confronti dei casinò-online che non sono autorizzati a esercitare tale attività d’azzardo. Sino al 30 giugno 2021 il gioco d’azzardo online era generalmente…

Un istituto sconosciuto al diritto italiano è la responsabilità che incombe sull’amministratore secondo la legge tedesca qualora egli non presenti immediatamente istanza di fallimento al tribunale quando la società è sovraindebitata o insolvente. Come ha stabilito la Corte Federale tedesca (BGH) in…

Le circa 70.000 Limited, società a responsabilità limitata di diritto inglese, che hanno la loro sede legale effettiva in Germania, devono affrontare un futuro spinoso. Con l’uscita del Regno Unito dall’UE il 1° gennaio 2021, la teoria della fondazione dettata dalla CGCE non sarà più applicabile…

13/04/2022

L’introduzione del registro di trasparenza è già stata segnalata nella lettera ai clienti. Il legislatore ha approvato una serie di emendamenti che sono entrati in vigore il 1° agosto 2021. In basi alle nuove disposizioni tutte le società devono ora essere registrate. Per le società per azioni…

La lettera ai clienti ha più volte segnalato le differenze tra la legge tedesca e quella italiana in materia di responsabilità penale delle imprese. In Germania, questo è un argomento ricorrente che si traduce in proposte legislative che non superano l’iter legislativo. In Italia, la responsabilità…

La tutela rafforzata del marchio notorio L’art. 20 del Codice della Proprietà industriale italiano (D.Lgs. 30/2005), nell’enunciare quali sono i diritti spettanti al titolare del marchio prevede che: "Il titolare ha il diritto di vietare ai terzi, salvo proprio consenso, di usare nell'attività…

Il 14.10.2021 è stato operato l’ultimo volo della compagnia aerea Alitalia, la compagnia aerea italiana che per ben 74 anni ha rappresentato la nazione.

Il marchio storico italiano "Alitalia” era stato messo in vendita a settembre dall’amministrazione straordinaria della ex compagnia di volo…

Lettere ai clienti attuali

Lettera ai clienti 51

All'ultimo minuto, siamo in grado di segnalare che la grande riforma della procedura civile italiana è stata approvata dalla Camera dei Deputati il 25 novembre 2021. In parte le è stata d'ispirazione la procedura civile tedesca (vedi sotto, Notizie dall'Italia). In parte, ci sono molti approcci innovativi che hanno lo scopo di alleggerire il carico di lavoro dei giudici e che potrebbero essere un modello anche per la Germania, come la mediazione extragiudiziale obbligatoria in molti settori del diritto. L'obiettivo principale è quello di ridurre significativamente la durata del contenzioso. In Italia, una causa civile nel 2018 durava in media ben 7,3 anni (2656 giorni); il ministero spera in una riduzione circa del 40%; sarebbero allora ancora 1593 giorni per la definizione di una causa civile.

Download PDF — 1,019 KB

Lettere ai clienti 50

Difficile, sempre più difficile! Quando è uscita la prima Lettera ai clienti, il mondo sembrava più sano e la giustizia più tranquilla. Oggi la terra è surriscaldata e la giustizia scoppia: sia in Germania (corte costituzionale) che nei Paesi Bassi (Corte distrettuale dell’Aia) l’esecutivo è stato condannato ad agire. Non è un buon segno se noi giuristi (!) siamo chiamati a salvare il mondo. Comunque, sia quel che sia, noi siamo pronti …

Download PDF — 479 KB

Lettere ai clienti 49

L’obiettivo ambizioso di questa lettera ai clienti era di riuscire a non nominare neanche una volta il Corona Virus o COVID 19. Non ci siamo riusciti, in quanto attualmente alcuni settori del diritto, come il diritto delle assicurazioni o di famiglia, sono dominati dal C19. La pandemia verrà ben presto superata e ci interroghiamo sulle conseguenze a lungo termine. Temiamo un mondo in cui tutto avverrà sul divano. Il Boom di Amazon comporterà la desertificazione delle città... ma siamo ottimisti, alla fine della pandemia tutte le persone usciranno in strada, ripopoleranno le città e acquisteranno non più online, ma di persona. E così sia!

Download PDF — 1 MB

Lettere ai clienti 48

A Federico il Grande sarebbe piaciuta molto la Legal Tech (si vedano le Informazioni per i colleghi, p.6). Era scettico rispetto a qualsiasi decisione giudiziale discrezionale. Nel suo codice legislativo, con più di 29.000 articoli, tutto doveva essere disciplinato in modo esaustivo e risultare direttamente dalla legge. Con un tale database si dovrebbe poter risolvere ogni caso in modo automatico.

Covid 19 ha dimostrato che può verificarsi sempre qualcosa di assolutamente nuovo che non può essere regolato in precedenza. Non è la pandemia in sé ad essere nuova, ma la reazione positiva dello Stato. In passato, anche negli ultimi anni cinquanta con l’asiatica, la gente semplicemente moriva, la maggior parte di loro in casa. Quindi cerchiamo di essere soddisfatti di vivere nella nostra epoca e di affrontare in modo creativo i problemi legali che sorgono con genuino buon senso (Human Tech)!

Download PDF — 1,012 KB

Lettere ai clienti 47

Quest’anno si festeggiano i settant’anni della Costituzione tedesca. Art 1: „La dignità dell’uomo è intangibile.” Nell’era di internet tale disposizione è più attuale che mai, sia in Italia che in Germania. Il Tribunale di Berlino ha ritenuto giustificato in base alla libertà di pensiero e espressione il fatto che una benemerita rappresentante del mondo politico tedesco sia stata ricoperta dagli insulti più perfidi che si possano immaginare per una donna. Contemporaneamente, l’ex ministro degli interni italiano è tutt’altro che sobrio nella scelta degli aggettivi attribuiti ai membri del nuovo governo. Nei film degli anni 50 si tappavano le orecchie ai bambini durante le raffiche di bestemmie. I membri della redazione della lettera ai clienti, non più giovanissimi, iniziano a soffrire di nostalgia.

Download PDF — 561 KB