Vai al contenuto principale

Conferma per il portale di valutazione per medici

Diritto industriale

Conferma per il portale di valutazione per medici

"Jameda" gestisce un portale di valutazione per i medici che è molto conosciuto in Germania. Contiene le valutazioni dei pazienti, che vengono inseriti inizialmente senza ulteriori verifiche. In Germania, molti pazienti che cercano un medico usano queste valutazioni come guida.

Due dentisti volevano vietare a Jamada di inserirli nel loro portale. Jamada offre ai medici la possibilità di migliorare il loro profilo con foto e altre funzioni attraverso la pubblicità a pagamento. I dentisti, tuttavia, non volevano pagare nulla e quindi non volevano apparire in una veste meno importante rispetto ai loro colleghi paganti. Preferivano quindi non apparire affatto nel portale.

Il BGH (sentenza del 13.10.2021, rif. VI ZR 488/19 e VI ZR 489/19) è del parere che i medici devono tollerare di essere valutati sul portale anche senza il loro consenso. Le motivazioni della sentenza non erano disponibili al momento di andare in stampa, ma il BGH ovviamente riconosce un interesse sociale nell'informazione e il beneficio dei portali.

La decisione può essere facilmente applicata ai portali di valutazione per gli avvocati.