Vai al contenuto principale

Notizie

Germania - La Corte d’appello di Colonia (sentenza 22.04.2021, 24 U 77/20) ha ritenuto ex art. 35 del Regolamento Successioni l’incompatibilità del diritto delle successioni inglese con l’ordre public tedesco, per quanto non prevede diritti per i legittimari, e ha accolto la domanda del figlio di un…

1. Il primo di settembre la CGUE con ordinanza (C-387/20) ha considerate non ricevibile la domanda pregiudiziale di un coadiutore di un notaio polacco in materia di interpretazione del Regolamento Europeo sulle successioni, per carenza di legittimazione in quanto ha ritenuto che egli non avesse, nel…

Con la sua sentenza del 01.07.2021 (C-301/20) la Corte Europea, nel rispondere alle domande della Corte superiore austriaca sull’interpretazione del Regolamento successioni n. 650/2012, ha posto un’ulteriore pietra nel delineare la funzionalità del CSE a favore della sua utilizzabilità per i…

08/09/2021

Con ordinanza del 10 febbraio 2021 il tribunale di Milano ha ritenuto, in applicazione dell’art. 2 terdecies del Codice della Privacy (d. lgsl 196/2003) che disciplina i diritti delle persone decedute, di poter superare la resistenza della Apple, che pur se contumace nel processo, si era…

26/08/2021

La pandemia ha favorito molto lo svolgimento delle udienze in videoconferenza. In Germania si era provveduto a modificare la norma di cui al § 128a ZPO (codice di procedura civile tedesca), per effetto della quale ora il giudice può decidere di adottare la videoconferenza anche in assenza di…

29/07/2021

L’imposta di successione è un’imposta non armonizzata a livello europeo ed esclusa dal campo di applicazione del regolamento europeo sulle successioni (n. 650 del 2012) e per la quale ogni ordinamento fissa i propri presupposti, limiti, aliquote, franchigie, con il conseguente rischio di una doppia…

01/03/2021

La Corte federale tedesca (BGH) ha confermato con ordinanza del 10.07.19, IV ZB 22/18 la validità di un contratto ereditario stipulato nel 1998 da un notaio tedesco tra una cittadina tedesca e il suo convivente italiano, anch’egli residente in Germania, con cui le parti si erano istituite…

08/01/2020

Lettere ai clienti attuali

Lettera ai clienti 51

All'ultimo minuto, siamo in grado di segnalare che la grande riforma della procedura civile italiana è stata approvata dalla Camera dei Deputati il 25 novembre 2021. In parte le è stata d'ispirazione la procedura civile tedesca (vedi sotto, Notizie dall'Italia). In parte, ci sono molti approcci innovativi che hanno lo scopo di alleggerire il carico di lavoro dei giudici e che potrebbero essere un modello anche per la Germania, come la mediazione extragiudiziale obbligatoria in molti settori del diritto. L'obiettivo principale è quello di ridurre significativamente la durata del contenzioso. In Italia, una causa civile nel 2018 durava in media ben 7,3 anni (2656 giorni); il ministero spera in una riduzione circa del 40%; sarebbero allora ancora 1593 giorni per la definizione di una causa civile.

Download PDF — 1,019 KB

Lettere ai clienti 50

Difficile, sempre più difficile! Quando è uscita la prima Lettera ai clienti, il mondo sembrava più sano e la giustizia più tranquilla. Oggi la terra è surriscaldata e la giustizia scoppia: sia in Germania (corte costituzionale) che nei Paesi Bassi (Corte distrettuale dell’Aia) l’esecutivo è stato condannato ad agire. Non è un buon segno se noi giuristi (!) siamo chiamati a salvare il mondo. Comunque, sia quel che sia, noi siamo pronti …

Download PDF — 479 KB

Lettere ai clienti 49

L’obiettivo ambizioso di questa lettera ai clienti era di riuscire a non nominare neanche una volta il Corona Virus o COVID 19. Non ci siamo riusciti, in quanto attualmente alcuni settori del diritto, come il diritto delle assicurazioni o di famiglia, sono dominati dal C19. La pandemia verrà ben presto superata e ci interroghiamo sulle conseguenze a lungo termine. Temiamo un mondo in cui tutto avverrà sul divano. Il Boom di Amazon comporterà la desertificazione delle città... ma siamo ottimisti, alla fine della pandemia tutte le persone usciranno in strada, ripopoleranno le città e acquisteranno non più online, ma di persona. E così sia!

Download PDF — 1 MB

Lettere ai clienti 48

A Federico il Grande sarebbe piaciuta molto la Legal Tech (si vedano le Informazioni per i colleghi, p.6). Era scettico rispetto a qualsiasi decisione giudiziale discrezionale. Nel suo codice legislativo, con più di 29.000 articoli, tutto doveva essere disciplinato in modo esaustivo e risultare direttamente dalla legge. Con un tale database si dovrebbe poter risolvere ogni caso in modo automatico.

Covid 19 ha dimostrato che può verificarsi sempre qualcosa di assolutamente nuovo che non può essere regolato in precedenza. Non è la pandemia in sé ad essere nuova, ma la reazione positiva dello Stato. In passato, anche negli ultimi anni cinquanta con l’asiatica, la gente semplicemente moriva, la maggior parte di loro in casa. Quindi cerchiamo di essere soddisfatti di vivere nella nostra epoca e di affrontare in modo creativo i problemi legali che sorgono con genuino buon senso (Human Tech)!

Download PDF — 1,012 KB

Lettere ai clienti 47

Quest’anno si festeggiano i settant’anni della Costituzione tedesca. Art 1: „La dignità dell’uomo è intangibile.” Nell’era di internet tale disposizione è più attuale che mai, sia in Italia che in Germania. Il Tribunale di Berlino ha ritenuto giustificato in base alla libertà di pensiero e espressione il fatto che una benemerita rappresentante del mondo politico tedesco sia stata ricoperta dagli insulti più perfidi che si possano immaginare per una donna. Contemporaneamente, l’ex ministro degli interni italiano è tutt’altro che sobrio nella scelta degli aggettivi attribuiti ai membri del nuovo governo. Nei film degli anni 50 si tappavano le orecchie ai bambini durante le raffiche di bestemmie. I membri della redazione della lettera ai clienti, non più giovanissimi, iniziano a soffrire di nostalgia.

Download PDF — 561 KB