Vai al contenuto principale

Mediazione e arbitrato internazionale

La mediazione come metodo alternativo di risoluzione delle controversie (ADR)

Vi assistiamo in tutti i metodi alternativi di risoluzione delle controversie (ADR - Alternative Dispute Resolution). Lo Studio Dolce Lauda dispone, sia in Italia che in Germania, di avvocati che hanno assolto una formazione da mediatori e che hanno acquisito esperienza pratica in materia, i quali possono offrirVi un’ottimale assistenza, sia nelle ipotesi di mediazione volontaria che obbligatoria, che si svolga prima o durante un procedimento processuale.

Rappresentanza negli arbitrati

Se la magistratura ordinaria può risultare poco efficace nella risoluzione dei conflitti, tanto più interessanti risultano essere i tribunali arbitrali. Specialmente nelle questioni internazionali, i tribunali arbitrali eterogenei possono offrire alle parti in causa soluzioni che soddisfano meglio le loro aspettative rispetto ai tribunali composti da giudici esclusivamente nazionali. I nostri colleghi specializzati hanno esperienza nella rappresentanza dinanzi a tribunali arbitrali istituzionalizzati, come la Corte Internazionale di Arbitrato ICC, ma anche dinanzi a tribunali arbitrali liberamente costituiti. Inoltre, noi stessi abbiamo operato come arbitri, beneficiando della nostra formazione binazionale.

Specializzati nei metodi alternativi di risoluzione delle controversie

Ci sono così tanti metodi alternativi di risoluzione delle controversie (ADR) che l’esperienza e la formazione del mediatore o dell’arbitro sono solo il primo passo in vista di un esito positivo che soddisfi entrambe le parti. È inoltre necessario che la creatività e la capacità di interazione del mediatore siano in grado di indirizzare le parti verso una soluzione che eviti loro un estenuante e costoso contenzioso. Ma anche l’arbitro cercherà di conciliare le parti in ogni fase del procedimento. Possiamo dire con un certo orgoglio che siamo spesso riusciti in questo intento.

I nostri servizi di mediazione e arbitrato in dettaglio

In Italia, la mediazione è obbligatoria per alcune specifiche controversie vertenti su determinate materie e costituisce condizione di procedibilità della successiva (ed eventuale) domanda giudiziale. Tra queste materie figurano i classici campi che riguardano i privati, come il diritto delle successioni e il diritto delle locazioni, ma anche le questioni societarie, come l’affitto di aziende, molto diffuso in Italia. Dato che le trattative di mediazione possono ora avvenire anche in videoconferenza, possiamo spesso “risparmiare” il viaggio ai nostri assistiti tedeschi. In Germania, la mediazione obbligatoria riveste un ruolo molto minore. A seconda del Bundesland, essa è prevista per controversie di basso valore o nel diritto di vicinato.

Le procedure di risoluzione stragiudiziale dei conflitti, che si basano sui principi di volontarietà, responsabilità personale e reciprocità, possono spesso portare a soluzioni creative, altrimenti difficili da raggiungere, grazie a tecniche di mediazione collaudate. In tale contesto, il mediatore non agisce come avvocato o consulente di una delle parti, bensì come terzo indipendente e neutrale. La soluzione di mediazione raggiunta è comunque vincolante e, se necessario, anche azionabile in giudizio.

I tribunali arbitrali possono adottare proprie regole procedurali, ma gli arbitri possono anche scegliere un ordinamento processuale nazionale. Al fine di garantire una rappresentanza coronata da successo, l’avvocato non solo deve avere familiarità con il diritto internazionale sostanziale, ma deve anche avere esperienza nei differenti ordinamenti processuali. Avere un’ottima conoscenza della lingua inglese è un prerequisito essenziale che tutti gli avvocati di Dolce Lauda soddisfano. Per essere in grado di cogliere con sicurezza anche le sfumature nel corso delle trattative, è molto utile conoscere anche altre lingue. I nostri avvocati parlano tutti tedesco, inglese e italiano, la maggior parte anche francese e alcuni spagnolo.

Se state cercando un arbitro di parte, in particolare in un contenzioso italo-tedesco, o se siete già stati nominati arbitri di parte e state cercando un presidente, il nostro studio ha esperti colleghi che si contraddistinguono per un comportamento cooperativo e costruttivo nei confronti di tutte le parti in causa. Se siete interessati, possiamo fornire volentieri delle referenze.

Particolarità tedesche sulla mediazione e sull’arbitrato

Mediazione giudiziaria

In Germania, le materie interessate dalla mediazione obbligatoria non sono tante. A seconda del Bundesland, essa è prevista solo per controversie di basso valore e per controversie vertenti in specifiche materie, come il diritto di vicinato. Per tali materie il diritto processuale tedesco prevede la mediazione giudiziaria; in qualsiasi fase del giudizio, le parti possono chiedere al giudice di far svolgere la mediazione. Ciò significa che il giudice incaricato di decidere la controversia trasmetterà il fascicolo a un giudice speciale preposto alla mediazione. Nel procedimento di mediazione giudiziaria, le parti sono quindi libere di dedurre qualsiasi elemento senza temere che venga usato contro di loro nel contenzioso. Il tribunale ha anche proprie risorse e sale per la mediazione, che suggeriscono la volontarietà alle parti e che sono allestite diversamente dalle sale del tribunale.

Esecuzione dei lodi arbitrali

Sia la Germania che l’Italia sono Stati firmatari della Convenzione di New York del 10 giugno 1958, pertanto la parte soccombente di regola non può sperare che il lodo non sia eseguibile nel proprio Paese. Il rispettivo giudice nazionale che deve apporre la formula esecutiva dovrà verificare che con il lodo non sia stato violato l’ordine pubblico nazionale. Ciò è difficilmente ipotizzabile tra la Germania e l’Italia. Possono sorgere domande sulla validità del relativo patto compromissorio e sul coinvolgimento di terzi (garanti o soci) che non hanno firmato un patto compromissorio. Possiamo assistervi con la massima competenza anche in queste problematiche.

Caratteristiche speciali della mediazione e dell'arbitrato in Italia rispetto alla Germania?

Sei tedesco e sei interessato alle particolarità legali in Italia? Puoi trovare informazioni su questo nella versione tedesca di questa pagina.

Domande frequenti poste dai nostri assistiti

Certamente. Il Suo vicino deve tentare il procedimento di mediazione previsto dalla legge. Può essere che abbia commesso degli errori formali, che possono poi avvantaggiarLa in occasione della Sua difesa in giudizio, ma può anche essere che possa essere effettivamente trovata una soluzione alla controversia nel corso del procedimento di mediazione. Se non vuole andare in Italia di persona, possiamo fare noi la mediazione per Lei a mezzo video.

Una risposta è caldamente auspicabile. Se riceve un ricorso scritto solo in tedesco da un tribunale (e Lei non conosce il tedesco), può rimandarlo indietro immediatamente senza temere alcuno svantaggio. Nel caso di una domanda di arbitrato, la situazione giuridica non è così chiara. Se rimane passivo, rischia che l’attore tedesco faccia nominare un arbitro per Lei.

Desidera una prima consultazione?

Siamo a disposizione per parlare del Suo quesito specifico.