Vai al contenuto principale

Diritto industriale e proprietà intellettuale in Germania e in Italia

Il nostro studio legale offre un vasto spettro di consulenza e assistenza in materia di diritto industriale e proprietà intellettuale nell’ambito italo tedesco. La proprietà intellettuale non si ferma al confine e va tutelata e difesa per darle un valore significativo. Con la nostra attività possiamo darvi un supporto concreto sin dalla nascita della Vostra idea.

Investire nella proprietà intellettuale può sviluppare sensibilmente gli asset immateriali di ogni impresa e può permettervi di distinguervi e valorizzare il Vostro business anche al di fuori dei confini nazionali.

Il nostro studio è specializzato nell’assistere società e persone fisiche che necessitino di consulenza e/o che debbano affrontare controversie transfrontaliere tra Italia e Germania in materia di diritto dei marchi, di contratti di licenza, di nomi a dominio, di registrazione e/o tutela del design, tutela delle designazioni DOC, DOP o IGP, ma anche di Made in Italy, di diritto d’autore e di concorrenza sleale.

Il nostro team specializzato è in grado di assistervi in italiano, tedesco e inglese e di supportarvi sia in questioni di diritto IP nazionale (in Germania e in Italia), sia in pratiche internazionali e/o riguardanti il diritto dell’Unione Europea.

I nostri servizi in diritto industriale in dettaglio

Utilizzate da anni un segno per la Vostra impresa ma siete indecisi sulla registrazione? Volete sapere se si tratta di un segno forte che vi permetterà di distinguervi dai Vostri concorrenti anche sul mercato internazionale e se ci sono segni simili che possono creare confusione sul mercato nel quale vorreste ottenere una posizione rilevante?

Un buon punto di partenza può essere rivolgervi a uno dei nostri esperti specializzati in questa materia per avere una valutazione specifica e un approfondimento sui diritti di anteriorità e segni precedentemente registrati da potenziali concorrenti, sulla forza distintiva del segno da Voi scelto, sulle classi merceologiche più pertinenti nelle quali è opportuno registrare per salvaguardare il Vostro business.

Vorreste registrare un marchio ma i costi vi sembrano eccessivi?

Dovete sapere che spesso l’Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) e l’Ufficio Tedesco Brevetti e Marchi (DPMA) stanziano fondi o latri incentivi per favorire le imprese che vogliono registrare i propri diritti di privativa.

Volete trasformare il Vostro marchio in una vera fonte di guadagno e state pensando di stipulare un contratto di merchandising col quale concedere il Vostro marchio in licenza?

Vi siete stancati del Vostro business e state pensando di cedere i Vostri di diritti per guadagnare un bel gruzzoletto?

Su queste e molte altre domande in materia di diritti di marchio il nostro studio mette a Vostra disposizione un team di avvocati esperti in diritto IP, formato da professionisti bilingue che possono offrirvi consulenza a 360 gradi, sia in Italia che in Germania, per la registrazione di marchi nazionali e marchi europei, che partendo dalla ricerca di anteriorità Vi guideranno passo per passo nella registrazione e nelle fasi successive per valorizzare e tutelare il Vostro patrimonio immateriale.

Un marchio registrato gode di una tutela maggiore rispetto a un marchio non registrato e beneficia di una protezione di 10 anni a decorrere dalla data di deposito della relativa domanda, rinnovabile pagando le tasse di mantenimento in vita dei diritti. Non vi è limite al numero di rinnovi, quindi i diritti di privativa potrebbero essere mantenuti teoricamente all’infinito.

Magari avrete già sentito dire che i disegni e modelli non sono un’arte, ed in effetti li potremmo descrivere come un anello di congiunzione tra ingegneria, arte, invenzione, stile e produzione. Il design riguarda infatti l’aspetto del prodotto che è realizzato da un inventore creativo che riesce a trasformare qualcosa di ordinario o di mediocre, in qualcosa di caratteristico attribuendogli un carattere individuale.

Qualsiasi articolo industriale o artigianale, comprese, tra l'altro, le parti destinate ad essere assemblate in un prodotto complesso, l'imballaggio, l'allestimento, i simboli grafici e caratteri tipografici, ad esclusione dei programmi per computer, possono essere registrati come disegno o modello, purché rispecchino i requisiti di novità e individualità.

Per una corretta valutazione di entrambi i requisiti potete rivolgervi ai nostri esperti, che vi assisteranno effettuando le opportune ricerche di anteriorità, consigliandovi sui modi più opportuni per tutelare il Vostro patrimonio intellettuale.

Un disegno o modello registrato, gode di una maggiore tutela rispetto a quelli non registrati e di una protezione che dura 5 anni a decorrere dalla data di presentazione della domanda e che può essere rinnovata, pagando la tassa di mantenimento in vita, per 4 quinquenni, fino ad un massimo di 25 anni. Questo significa che per 25 anni sarete gli unici a poter utilizzare quel design e sarete solo Voi a decidere a chi concedere licenza e con quali limiti concedere l’uso a terzi.

L’Italia è uno dei Paesi con il più alto numero di DOP, DOC e IGP registrate nei prodotti alimentari. Un prodotto qualificato come DOP, DOC o IGP è tenuto a rispecchiare determinate caratteristiche, a rispettare il disciplinare di produzione e gode di una particolare tutela che lo protegge dai prodotti contraffatti.

I prodotti Made in Italy sono invidiati in tutto il mondo, sia che si parli di prodotti culinari, che di prodotti di alta moda o di pelletteria artigianale. Proprio per questo i prodotti italiani diventano sempre più spesso oggetto di contraffazione.

Il fenomeno del c.d. Italian Sounding, cioè la produzione di prodotti che sembrano italiani, che suonano italiano, ma che in realtà hanno tutto fuorché un’origine italiana, è diventato un vero business e un pericolo per l’esportazione, perché spesso il consumatore non è adeguatamente informato e si lascia ingannare dalla confezione.

Sebbene l’attuale base normativa in tutti gli Stati Membri trae origine da Direttive e Regolamenti europei, l’applicazione e il recepimento non è uniforme. Spesso ciò che non sarebbe ammesso sulla confezione di un prodotto in circolazione in Italia, è invece considerato lecita in Germania.

Inoltre, occorre tenere presente che in Germania, in casi di “Italian Sounding” è il concorrente che deve farsi parte attiva, non basta “denunciare” una condotta lesiva alla polizia o ad altri organismi: per impedire la concorrenza sleale generata dall’Italian Sounding, l’imprenditore italiano che esporta merce di vera provenienza italiana in Germania deve avviare le opportune procedure per salvaguardare i suoi interessi commerciali, bloccando la vendita del prodotto “falso italiano” sul mercato tedesco.

Se un concorrente pubblicizza i suoi prodotti esprimendo o facendo sottintendere che gli stessi siano di origine italiana anche se la loro provenienza è dubbia, non esitare a contattarci. Il nostro studio ha esperienza nella lotta alla contraffazione dei prodotti ed è lieto di assistervi anche in contesti fieristici nei quali occorre una tutela d’urgenza che Vi aiuti ad ottenere un provvedimento immediato contro il contraffattore.

Il nostro studio ha contribuito alla costituzione dell’associazione “Italian Sounding e.V.” (soci costituenti sono fra l’altro le camere di commercio italiana in Germania e Confagricoltura), un’associazione alla quale diversi tribunali tedeschi hanno riconosciuto la legittimità attiva per far valere in causa interessi collettivi per la contraffazione del prodotto alimentare italiano (www.italian-sounding.de).

Il diritto d’autore spesso trascende dalla volontà dell’autore stesso. Ognuno di noi quando scatta una foto, scrive un articolo per una rivista, compone una canzone, mette in scena un’opera teatrale (anche in un contesto goliardico), gira un cortometraggio cinematografico o dipinge un’opera di street art o anche un semplice quadro su tela diventa autore di quell’opera.

Ma siamo davvero consapevoli dei diritti collegati a quell’opera? Sapete come proteggere il Vostro lavoro da utilizzi non autorizzati da parte di terzi? Avete già sentito parlare di watermark, di registrazioni SIAE e GEMA o anche di registrazione su tecnologia blockchain?

Una consulenza con uno dei nostri avvocati specializzati potrebbe aiutarvi a dar risposta a queste domande ed a trovare la via più appropriata per proteggere il Vostro lavoro.

Avete pubblicato una foto su Facebook e qualcuno l’ha usata senza il Vostro permesso, oppure siete Voi che senza pensarci avete fatto un video utilizzando una canzone di quel famoso cantante e Vi siete poi visti recapitare una lettera di diffida?

Nonostante molti aspetti del diritto d’autore siano tutelati da direttive e regolamenti europei, molti aspetti sono tutt’oggi strettamente legati al diritto nazionale. Ciò che pare scontato in Germania, potrebbe non esserlo in Italia e viceversa.

Grazie alla presenza in studio di avvocati formati professionalmente sia in Italia che in Germania siamo in grado di assistervi a 360 gradi, spiegandovi anche le differenze tra i due ordinamenti.

Ogni attività diretta a strappare illegittimamente la clientela a un concorrente o ad arrecargli danno potrebbe configurare un caso di concorrenza sleale.

La concorrenza sleale si configura sia quando l’attività posta in essere da un concorrente è volta a creare confusione tra i prodotti, sia quando è volta a gettare discredito o far circolare notizie non vere sulla qualità dei prodotti concorrenti, sviando la clientela, per accaparrarsi un’ulteriore fetta di mercato.

Se il Vostro marchio o il Vostro design è stato utilizzato impropriamente, il Vostro nome o il Vostro marchio sono stati registrati come nome a dominio da qualcun’altro, qualcuno ha utilizzato una Vostra immagine, una foto scattata da Voi o una Vostra creazione sui social network senza il Vostro consenso, probabilmente siete stati vittima di concorrenza sleale.

Il nostro studio ha esperienza in questa materia ed è in grado di assistervi sia in Italia che in Germania, sia nelle fasi di diffida e tentativo di raggiungimento di un accordo stragiudiziale, sia nelle fasi giudiziali per l’ottenimento di provvedimenti d’urgenza e tutela nel merito.

Particolarità del diritto industriale in Italia

Diffida per violazione di copyright e rilascio della c.d. Unterlassungserklärung

In Germania, quando il titolare dei diritti d’autore scopre che una violazione di copyright solitamente si rivolge al proprio avvocato che prepara una lettera di diffida e chiede al soggetto che ha commesso la violazione di cessare dal comportamento lesivo.

Diversamente da quanto succede in Italia, in Germania alla lettera di diffida si accompagna anche una bozza della c.d. Unterlassungserklärung, ovvero di una dichiarazione di cessazione e desistenza dal comportamento lesivo. Il rilascio della c.d. Unterlassungserklärung, per essere valida, oltre l’impegno a non commettere più lo stesso illecito, deve contenere anche la sottoposizione ad una penale pecuniaria per il caso di reiterazione della violazione. Tale dichiarazione non è prevista nel diritto italiano e il suo mancato rilascio potrebbe comportare l’inizio di una causa.

Il rilascio di una Unterlassungserklärung è richiesta non solo in casi di violazione di copyright ma anche in altri casi di violazione della proprietà industriale e intellettuale.

È quindi fondamentale, soprattutto in casi di violazioni di diritti IP in ambito internazionale affidarsi ad esperti che conoscono sia il diritto e la prassi tedesca, che il diritto e la prassi italiana.

Caratteristiche speciali del diritto commerciale in Italia rispetto alla Germania?

Sei tedesco e sei interessato alle particolarità del diritto commerciale in Italia? Puoi trovare informazioni su questo nella versione tedesca di questa pagina.

Desidera una prima consultazione?

Siamo a disposizione per parlare del Suo quesito specifico.