Vai al contenuto principale

Diritto di successione in Germania e in Italia

Contrariamente ad una opinione diffusa, il diritto delle successioni riguarda la nostra vita piuttosto che il nostro decesso.

Offriamo una consulenza completa in materia di successioni, dalla pianificazione successoria e la redazione di disposizioni testamentarie e donazioni, la verifiche dei diritti di legittima, sino alla liquidazione dell'eredità, con considerazione delle questioni relative all'imposta di successione, e con particolare attenzione ai casi di successione internazionale in applicazione del diritto successorio italiano e tedesco, nonché del regolamento europeo n. 650/2012 in materia di diritto delle successioni e degli altri accordi bilaterali e multilaterali con altri Stati.

I nostri servizi di diritto ereditario in dettaglio

Forniamo consulenza e assistenza ai nostri clienti nella scelta dello strumento appropriato (per es. donazioni per il trasferimento dei beni in vita, testamento manoscritto o notarile, testamento congiunto, contratto di successione) e nella redazione e formulazione delle disposizioni testamentarie, se necessario fino al deposito del testamento presso la pretura (in Germania) o un notaio (in Italia). La scelta della forma appropriata di testamento può essere decisiva per la realizzazione della volontà del testatore, specialmente se la successione ha elementi di internazionalità.

Se i debiti dell'eredità superano il patrimonio, una rinuncia all'eredità è possibile davanti all’ufficio giudiziario o davanti a un notaio. Inoltre, una rinuncia all'eredità può essere motivata dal desiderio di evitare la partecipazione ad una comunità ereditaria con persone sgradite o per indirizzare l'acquisizione del patrimonio ereditario alla generazione più giovane.

Per la liquidazione dell'eredità e per esercitare i diritti del defunto, ad esempio nei confronti degli istituti di credito o per la registrazione nei libri fondiari, può essere richiesta una certificazione dei diritti ereditari mediante un certificato successorio europeo ai sensi del regolamento europeo sul diritto successorio (n. 650/2012) o (in Germania) un certificato di eredità. La giurisdizione internazionale per il rilascio del certificato è generalmente determinata dall’ultima residenza abituale del defunto.

La nostra attività può essere particolarmente complessa quando, a causa della diseredazione o del trasferimento dei beni in vita, si tratta di verificare i diritti di legittima o i diritti supplementari di legittima e, se necessario, di azionarli in tribunale contro gli eredi o i donatari, ovvero viceversa, resistere in giudizio nell’interesse di questi ultimi. L’azione in giudizio del legittimario è normalmente anticipata dalla richiesta di un inventario, redatto dall’erede o da un notaio, dei beni ereditari con valutazione, per poter quantificare l’importo cui ha diritto.

La comunione degli eredi è destinata allo scioglimento, anche se si osserva non di rado coeredi che gestiscono per anni la proprietà ereditata o parte di essa in modo sorprendentemente efficace e senza controversie. Tuttavia, di solito siamo incaricati di accompagnare i coeredi in una divisione contrattuale, tenendo conto delle collazioni e degli indennizzi, o, se necessario, di raggiungere con l'assistenza giudiziaria la divisione nei confronti dei coeredi recalcitranti.

Rappresentiamo i nostri clienti davanti ai tribunali e agli organismi di mediazione in Italia e in Germania. La mediazione può rivelarsi un procedimento valido per la soluzione delle controversie, alternativo alla via giudiziaria. In particolare, in Italia la mediazione è prevista obbligatoriamente come condizione di procedibilità per il giudizio.

Una corretta strategia sia nella pianificazione della successione che nella sua liquidazione gioca un ruolo importante per evitare o ridurre l'onere dell'imposta di successione, specialmente se l'eredità ha una componente internazionale dovuta alla localizzazione dei beni e/o delle parti coinvolte in Stati diversi. Predisponiamo e presentiamo le dichiarazioni di successione in Germania e in Italia, controlliamo le imposte accertate e, se necessario, ci agiamo in giudizio contro di esse.

Particolarità del diritto ereditario in Germania

Validità dei contratti di eredità

Il diritto tedesco riconosce la validità dei patti successori e dei testamenti congiunti tra coniugi o persone unite in Unioni civili e permette – tramite istituti come l’eredità antecedente e susseguente (Vorerbschaft - Nacherbschaft) e l’esecuzione testamentaria caratterizzata da facoltà di azione molto ampie – di plasmare la successione del proprio patrimonio in maniera incisiva e per più generazioni.

Scadenze

Il diritto tedesco prevede che l’acquisto dell’eredità avvenga direttamente al momento decesso, salvo il diritto di rinunciare. Generalmente quindi l’accettazione si realizza tramite finzione giuridica al decorso del termine per la rinuncia, che è assai breve rispetto alla disciplina italiana: sei settimane, oppure sei mesi, se il de cuius o erede si trovano all’estero. Il termine decorre dalla conoscenza del decesso e della chiamata. L’accettazione può anche avvenire per dichiarazione espressa.

Giudice delle successioni

In Germania l’emissione di certificati ereditari (Erbscheine) e certificati europei di successione sono di competenza della pretura (Amtsgericht) in funzione di giudice delle successioni (Nachlassgericht) in un procedimento di volontaria giurisdizione in contraddittorio con i potenziali aventi diritto. I costi del procedimento dipendono dal valore del patrimonio. Pur essendo un procedimento di volontaria giurisdizione, in tale procedimento vengono risolte la maggior parte delle controversie tra pretendenti eredi. Rappresentiamo regolarmente i clienti in tali procedimenti in tutta la Germania.

Diritto di credito nei confronti dell’erede o degli eredi

Ai sensi del diritto tedesco, ai legittimari (coniuge, figli o nipoti in linea retta, e in mancanza di discendenti, i genitori) spetta un diritto di credito nei confronti dell’erede o degli eredi, calcolato sulla base del valore del patrimonio, che non comporta quindi l’acquisto di una quota di beni ereditari o la partecipazione alla comunione ereditaria. L’azione giudiziaria contenziosa con cui si persegue la soddisfazione di tale diritto è in genere proposta a fasi, la prima riguarda la condanna a redigere un inventario con la valutazione dei beni, eventualmente la condanna a dichiararne la correttezza sotto giuramento, e infine la condanna al pagamento dell’importo risultante. Occorre osservare il termine triennale di prescrizione. Assistiamo in giudizio sia i legittimari pretermessi che gli eredi che sono confrontati con richieste di pagamento di legittima. Anteriormente al giudizio intimiamo all’erede di redigere un inventario in forma privata – con la nostra partecipazione – o di incaricare un notaio.

Scioglimento della comunità degli eredi

Il diritto tedesco prevede che lo scioglimento della comunione ereditaria relativamente agli immobili avvenga tramite vendita forzata degli stessi da parte del giudice dell’esecuzione, con procedimento analogo a quello dell’espropriazione su iniziativa di un creditore. I coeredi dovranno poi accordarsi sulla divisione del prezzo ricavato. Lo scioglimento si persegue poi tramite un’azione giudiziaria volta all’approvazione di un piano di divisione dei beni ereditari. La giurisprudenza ritiene possibile che lo scioglimento avvenga, anche solo nei confronti di uno dei coeredi, tramite un accordo (Abschichtung) a forma libera (anche se la successione riguarda degli immobili) che preveda che egli cessi di far parte della comunione verso un corrispettivo, che non deve necessariamente consistere in un bene ereditario.

Ottenere certificati di eredità

Rappresentiamo i nostri clienti in Germania sia nei procedimenti di giurisdizione volontaria - per l’ottenimento di certificati ereditari e di successione europea, certificato di esecutore testamentario, curatela della successione e gestione, nonché di insolvenza della successione -che nei procedimenti contenziosi – per accertamento dei diritti ereditari, condanna al pagamento dell’importo dovuto per la legittima etc.

Imposta di successione

In Germania ai fini dell’imposta di successione, è inizialmente sufficiente inviare entro tre mesi all'ufficio delle imposte (Finanzamt) una comunicazione dell'acquisto mortis causa. L’ufficio delle imposte può poi richiedere la presentazione della dichiarazione di successione dall'erede, fissandogli una scadenza.

Caratteristiche speciali del diritto di successione in Italia rispetto alla Germania?

Sei tedesco e sei interessato alle particolarità del diritto di successione in Italia? Puoi trovare informazioni su questo nella versione tedesca di questa pagina.

Domande frequenti dei nostri clienti

Sia nel caso di vendita che di donazione possiamo predisporre quanto necessario in collaborazione con notai in Italia e Germania per eseguire il trasferimento, senza che i clienti debbano recarsi in Germania.

Occorre dimostrare i propri diritti ereditari tramite un testamento pubblicato, un certificato ereditario oppure un certificato di successione europea, inoltre dichiarare l’acquisto al fisco che rilascia un nulla osta. Alcune banche chiedono anche l’identificazione dell’erede tramite copia autenticata di un documento di identità.

La divisione può avvenire tramite un accordo tra gli eredi, oppure tramite vendita forzata dei singoli beni, sino a realizzare un patrimonio divisibile per il quale possa essere presentato in tribunale un piano di divisione per l’approvazione.

Desidera una prima consultazione?

Siamo a disposizione per parlare del Suo quesito specifico.